Rocco Vittorio Macrì

Cent’anni di Relatività. Un punto di vista filosofico

‌                   Rocco Vittorio Macrì                          ‌ E’ passato un secolo dalla nascita della teoria della relatività:  il ventiseienne Albert Einstein (1879-1955) in un articolo “esplosivo” del 1905 avrebbe innescato la seconda rivoluzione scientifica, come si sarebbe […]

Che cos’è il tempo? Bergson, Maritain, Dingle a confronto con Einstein

‌                  Rocco Vittorio Macrì                     ‌  «Ardo dal desiderio di penetrare in questo intricatissimo mistero»! Così tanto Sant’Agostino era affascinato dall’enigma più imperscrutabile e antico, la realtà del tempo. «Pensare il tempo è come arare il mare», ammette […]

L’Infinito e i suoi paradossi: stimoli epistemologici per il XXI secolo

‌                  Rocco Vittorio Macrì                       ‌  «Da tempo immemorabile l’infinito ha suscitato le passioni umane più di ogni altra questione. È difficile trovare un’idea che abbia stimolato la mente in modo altrettanto fruttuoso, tuttavia nessun altro concetto […]

Cogito ergo sum

‌                  Rocco Vittorio Macrì                       ‌ Per più di una generazione si è assistito alla negazione e ribaltamento del Cogito cartesiano: quell’«io penso» che, rimbalzando su Kant e rotolando su Husserl, si infrangerà poi nell’impatto con la […]

Il test di Turing a testa in giù

‌                  Rocco Vittorio Macrì                          ‌ Da decenni i proponenti della «IA forte» (dove IA sta per «Intelligenza Artificiale») hanno cercato di convincerci che entro qualche manciata di lustri i computer saranno in grado di fare […]

Da Duhem a Feyerabend: il messaggio che l’epistemologia lancia alla scienza

‌                 Rocco Vittorio Macrì                       ‌ Quando una teoria (“mentale”) descrive e parametrizza l’esistente (“reale”) tenta una correlazione quanto più perfetta e completa possibile tra il quadro teorico scaturito dal pensiero e la trama del reale che […]

Il folle mondo della Scienza

‌                  Rocco Vittorio Macrì                    ‌ All’origine la scienza nasce dallo stupore, dal fascino del mistero e dalla tensione “gnoseo-attrazionale” della mente umana. «Perché formuliamo teorie? – si interroga Einstein – Perché amiamo comprendere». Ma la nuova Weltanschauung (visione […]

Le interpretazioni intuitive della fisica tra metafora dello spazio pieno e metafora dello spazio vuoto: un ricordo di Marco Todeschini

‌      Umberto Bartocci – Rocco Vittorio Macrì   ‌    Scrive il grande matematico René Thom: «Descartes, con i suoi vortici e i suoi atomi uncinati, spiegava tutto e non calcolava nulla; Newton con la legge di gravitazione in 1/r^2 calcolava tutto e non spiegava nulla» … «la vittoria del punto di vista […]

La fisica unifenomenica cartesiana e il punto debole dell’IA forte

‌                  Rocco Vittorio Macrì                         ‌ «Se vi pare strano che, per spiegare questi elementi, io non mi serva, come i filosofi, delle qualità chiamate caldo, freddo, umidità, secchezza, vi rispondo che, secondo me, queste qualità […]